News

anteprima video 17° compleanno Un Sorriso in Più Onlus

Un Sorriso in Più compie 17 anni! 

E’ passato un anno difficile ma ricco di amici e di nuovi progetti, sempre accanto alle persone più sole.

Tanti auguri ai nostri anziani e bambini, ai nostri volontari e nipoti, donatori e amici! Insieme a voi ogni nostro momento è davvero speciale!

Grazie di cuore!

Un Sorriso in Più, sempre accanto alle persone più sole

anteprima volantino corso di formazione "desiderio anima del progetto" di Un Sorriso in Più Onlus

Desiderio, anima del progetto – Progettare gli interventi educativi a partire dai sogni.

Siamo lieti di presentare il percorso formativo gratuito, in partenza venerdì 19 marzo, dal titolo DESIDERIO, ANIMA DEL PROGETTO: un ciclo di tre incontri, che si terranno online tramite la piattaforma Zoom, a cadenza mensile e della durata di due ore, attraverso il quale vorremmo costruire insieme e condividere modalità innovative di cura dell’anziano e di supporto per i caregiver.

Abbiamo pensato che in questo momento potesse essere prezioso uno spazio di incontro e scambio fra operatori che, in tutta Italia, si dedicano alla realizzazione del progetto educativo nelle residenze per anziani. 

Ci lasceremo guidare dal filo rosso del “desiderio ritrovato”, che ci ha accompagnati nella realizzazione del progetto Nipoti di Babbo Natale

Di seguito il programma degli incontri, che si svolgeranno sulla piattaforma Zoom, dalle 11.00 alle 13.00:

  • 19 marzo “Riparto da me: il desiderio dell’operatore” con Chiara Salza, artista, arte terapista e counselor
  • 16 aprile “Il desiderio dell’anziano” con Roberta Capelli, educatrice e formatrice
  • 7 maggio “Il desiderio al centro della progettazione” con Roberta Capelli, educatrice e formatrice, Paolo Zuffinetti, educatore e formatore, Donatella Nava, medico con esperienza di direzione di RSA. 

La partecipazione è gratuita. Per ricevere il link scrivici a progetti@unsorrisoinpiu.it.

volantino corso di formazione "desiderio anima del progetto" di Un Sorriso in Più Onlus

cartolina 5 per mille Un Sorriso in Più Onlus

Cos’è il 5 per mille?

Con il 5 per mille lo stato offre l’opportunità ai propri cittadini di devolvere parte della quota della propria imposta sul reddito (IRPEF) agli enti del terzo settore. Questa quota verrebbe trattenuta dallo stato in ogni caso, ma grazie al 5 per mille si trasforma in una donazione senza nessun costo per il cittadino: basta firmare nell’apposito spazio sulla dichiarazione dei redditi e inserire il codice fiscale dell’ente che si sceglie di sostenere. 

A chi si può destinare il 5 per mille

Possono beneficiare del 5 per mille gli enti non profit operativi negli ambiti previsti e, nello specifico:

  • Organizzazioni di Volontariato, Associazioni di Promozione Sociale, Onlus (incluse le Cooperative Sociali), Fondazioni e Associazioni riconosciute che agiscono negli ambiti delle Onlus, come Un Sorriso in Più Onlus
  • Enti di istruzione e ricerca;
  • Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, enti e istituzioni che svolgono attività di ricerca sanitaria con orientamento traslazionale;
  • Associazioni Sportive Dilettantistiche: ASD con riconoscimento ai fini sportivi rilasciato dal CONI, affiliazione a una Federazione sportiva o a un ente sportivo nazionale o a una disciplina, che svolgono attività di avviamento sportivo per minori, anziani over 60 o persone svantaggiate;
  • Enti gestori aree protette;
  • Enti che realizzano attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici.

Possono beneficiare del 5 per mille anche enti pubblici:

  • Comuni;
  • Istituti universitari e di ricerca;
  • Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico e altri istituti sanitari pubblici con finalità di ricerca ad orientamento traslazionale;
  • Istituti controllati dal MIBACT e dotati di autonomia speciale.

Come donare il 5 per mille

Per destinare il proprio 5×1000 è necessario porre la propria firma in uno dei cinque riquadri che figurano sui modelli di dichiarazione e scrivere il codice fiscale dello specifico ente scelto. 

Ad esempio, se scegli di devolvere il tuo 5×1000 a Un Sorriso in Più Onlus, dovrai firmare il riquadro che riporta la dicitura “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale…” e scrivere il nostro codice fiscale 95077860138.

modello fac-simile 5x1000 un sorriso in più

Ricorda: se firmi su uno specifico comparto senza inserire un codice fiscale, il tuo 5×1000 viene redistribuito proporzionalmente tra tutti i soggetti beneficiari del comparto in cui ha inserito la firma. Se non inserisci la firma, verserai ugualmente il tuo 5×1000 ma la quota rimarrà allo Stato.

Puoi donare il tuo 5 per mille anche senza fare la dichiarazione dei redditi

I contribuenti che non devono presentare la dichiarazione dei redditi possono comunque scegliere di destinare il cinque per mille senza alcun tipo di onere da parte del contribuente. Per destinare il proprio 5×1000 è necessario porre la propria firma in uno dei cinque riquadri che figurano sui modelli di dichiarazione e scrivere il codice fiscale dello specifico ente scelto. Ad esempio, se scegli di devolvere il tuo 5×1000 a Un Sorriso in Più Onlus, dovrai firmare il riquadro che riporta la dicitura “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale…” e scrivere il nostro codice fiscale: 95077860138.

Come fare

I contribuenti esonerati dall’obbligo di presentazione della dichiarazione possono effettuare le scelte per la destinazione dell’8, del 5 e del 2 per mille dell’Irpef, presentando la scheda, in busta chiusa, entro il 31 ottobre 2020:

  • allo sportello di un ufficio postale che provvederà a trasmettere la scelta all’Amministrazione finanziaria. Il servizio di ricezione della scheda da parte degli uffici postali è gratuito. L’ufficio postale rilascia un’apposita ricevuta
  • a un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (professionista, Caf, ecc.). Quest’ultimo deve rilasciare, anche se non richiesta, una ricevuta attestante l’impegno a trasmettere la scelta. Gli intermediari hanno facoltà di accettare la scheda e possono chiedere un corrispettivo per l’effettuazione del servizio prestato
  • direttamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia.

La busta da utilizzare per la presentazione della scheda deve recare l’indicazione “Scheda per le scelte della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef”, il codice fiscale, il cognome e nome del contribuente. La scheda deve essere integralmente presentata anche se è stata espressa soltanto una delle scelte consentite (8, 5 o 2 per mille dell’Irpef). 

Gli obblighi dell’ente che riceve i fondi del 5 per mille

Tutti i soggetti beneficiari del 5×1000 sono tenuti a dimostrare, in modo chiaro e dettagliato, l’impiego delle somme percepite redigendo un apposito rendiconto ed una relazione illustrativa attraverso i quali i soggetti destinatari del contributo dimostrano l’utilizzo delle risorse ricevute.

Chi sceglie di destinare il 5×1000 a Un Sorriso in Più si prende cura delle persone più sole, di anziani e bambini in difficoltà. 

Donaci il tuo 5×1000

La normativa

Il 5 per mille è stato introdotto con la finanziaria 2006 (art. 1, cc 337 – 340, L 266/05) poi confermato dalle successive leggi finanziarie e di bilancio dello Stato per essere poi definitivamente stabilizzato nel 2014 (art. 1, comma 154, L 190/14). Il 5 per mille è stato rinnovato con il decreto legislativo 111/2017 nell’ambito della Riforma del Terzo Settore, ma nei fatti le disposizioni lì contenute non sono ancora applicabili.

Attestato di Nipoti di Babbo Natale per Serenity S.p.A.

Serenity S.p.A. è un’azienda italiana che lavora da decenni a contatto con il mondo degli anziani, contribuendo a migliorare quotidianamente lo stato di benessere fisico e psicologico delle persone e di coloro che se ne prendono cura. 

Serenity S.p.A. crede e sostiene Nipoti di Babbo Natale dalla sua seconda edizione. Nipoti di Babbo Natale ha rappresentato, durante il difficile Natale 2020, una delle poche opportunità di accedere virtualmente alle RSA, donando emozioni e calore reali agli anziani. A partire dal lavoro sul desiderio, ha promosso un significativo momento di ascolto dell’anziano, e ha permesso di rielaborare i vissuti dolorosi di questi mesi e le paure rimaste per rivolgere uno sguardo fiducioso al futuro, nell’attesa di incontri felici. Le persone che realizzano i desideri degli anziani, diventano nipoti di Babbo Natale: sul portale www.nipotidibabbonatale.it scelgono il desiderio da esaudire, ricercano il regalo perfetto e lo accompagnano con un messaggio, un augurio. Il momento della consegna diventa un momento magico per entrambi: due sconosciuti si incontrano, seppure virtualmente, e donano l’uno all’altro affetto e calore. 

Raffaella Ria, Institutional Sales Manager Serenity S.p.A. è entusiasta di questa collaborazione: “Siamo orgogliosi di sostenere questa iniziativa che rappresenta pienamente i nostri valori etici e morali e che ci permette di dimostrare con i fatti quello che esprimiamo con il significato letterale del nostro brand “Serenity”. La gioia del Natale non è sempre scontata, soprattutto per chi è anziano, solo, in casa di riposo e Serenity questo lo sa; l’iniziativa Nipoti Di Babbo Natale è perfettamente in linea con la nostra “mission”: promuovere la Serenità di chi ne ha più bisogno.”

Lasciati emozionare e scopri di più sul progetto Nipoti di Babbo Natale

www.nipotidibabbonatale.it

anziana in casa di riposo che sorride grazie al progetto Nipoti di Babbo Natale

Sono stati esauditi 5.893 desideri di anziani ospiti di 228 case di riposo di tutta Italia

Grazie di cuore a tutti i nipoti di Babbo Natale, gli anziani, le case di riposo, i donatori, i giornalisti, gli influencer e tutti coloro che hanno contribuito a rendere magico il Natale appena trascorso!

L’edizione di Nipoti di Babbo Natale appena conclusa ha superato ogni aspettativa. 228 case di riposo di tutta la Penisola, di quasi ogni regione, hanno partecipato all’iniziativa con emozione e stupore. I nipoti di Babbo Natale hanno esaudito ogni desiderio pubblicato con grande trasporto rendendo magico il Natale di quasi 5.900 anziani.


LE DOLCI STORIE di NIPOTI DI BABBO NATALE

anziano che ha ricevuto il regalo grazie al progetto Nipoti di Babbo Natale

Vi presentiamo Cesare, 100 anni: “La passione per la pittura mi ha sempre accompagnato e ora le mie mani faticano a trattenere il pennello, ma con i colori posso ancora ritrovare la gioia di disegnare. Mi piacerebbe avere materiale per disegnare tutto per me. Grazie!” 

Elena, nipote di Babbo Natale ha esaudito il suo desiderio: “Mi farebbe molto piacere poter regalare gli oggetti per il disegno al signor Cesare, anche io amo molto l’arte! Buon Natale!”


Ecco Fabrizia di 65 anni e il suo dolce desiderio: “Avevo un gatto, un gatto bello, non so di che colore perché non conosco i colori ma era il più bello! Era morbido morbido e lo portavo sempre a letto con me. Il mio gatto si chiamava Romolo. Non so dove sia finito, forse si è perso perché un giorno non è più tornato, poverino. Vorrei tanto tornasse il mio Romolo ma le ragazze mi dicono che qui non potrebbe stare. Vorrei un gattino come lui, un bel peluche piccolino e morbido morbido da portare a letto con me come facevo con Romolo.”

Maria Vittoria, nipote di Babbo Natale ha esaudito il suo desiderio: “Ciao Fabrizia! Anche io ho un gattino di nome Romeo che dorme con me tutte le sere, portandomi calore e serenità! Sono molto felice di poterti regalare un peluche che ti ricordi il tuo caro Romolo!” 


L’edizione di Nipoti di Babbo Natale appena conclusa è stata ancor più significativa, a concludere un 2020 che ha riservato grandi difficoltà e sofferenze, soprattutto alle persone anziane, e ancora di più a chi vive in una struttura residenziale. Nipoti di Babbo Natale ha rappresentato infatti una delle rare opportunità di accedere virtualmente alle RSA, donando emozioni e calore reali agli anziani. A partire dal lavoro sul desiderio, l’iniziativa ha promosso un significativo momento di ascolto dell’anziano, e ha permesso di rielaborare i vissuti dolorosi di questi mesi e le paure rimaste per rivolgere uno sguardo fiducioso al futuro, nell’attesa di incontri felici.

Quest’anno l’attesa del dono dai nipoti di Babbo Natale ha assunto un valore ancora più speciale: è la piacevole sensazione di non essere dimenticati, di essere scelti da uno sconosciuto che si prende a cuore la tua felicità, è il piacere dell’attesa (che attribuisce un nuovo significato al tempo che scorre), è una speranza, uno sguardo al futuro. 

In un anno così difficile, gli anziani vorrebbero solo poter riabbracciare i propri cari, ma poi, sollecitati dagli educatori “C’è una cosa che potrebbe farti piacere?”, hanno chiesto cose semplici, cose che richiamano momenti felici della loro storia, emozioni delicate, a volte un’innocenza… quella di quel bambino che non ha mai avuto un trenino o una bambina che non ha mai avuto una bambola e ora li può chiedere a questi nipoti speciali.

Il sito www.nipotidibabbonatale.it raccoglie i desideri degli ospiti di strutture per anziani e dà la possibilità a chiunque di realizzarli, così tutti possono davvero rendere reale il sogno di un anziano che vive in casa di riposo: un piccolo gesto che si trasforma in qualcosa di magico. 

Nipoti di Babbo Natale è realizzato grazie al sostegno di C. Tessile S.p.A. di Guanzate, Fondazione Cariplo, CheBanca!, Fondazione della Comunità Comasca Onlus, e Serenity S.p.A. di Fino Mornasco. Media partner: LaCasadiRiposo.it.

www.nipotidibabbonatale.it

anziano in casa di riposo riceve fiori grazie al progetto Nipoti di Babbo Natale

Noi di Nipoti di Babbo Natale e Un Sorriso in Più Onlus crediamo nell’iniziativa NON LASCIAMOLI SOLI di Fondazione Italia per il Dono Onlus con Uneba Italia e Italia Longeva.

Dal 2018 un sorriso in più ha dato vita al progetto Nipoti di Babbo Natale che grazie al sito dedicato, www.nipotidibabbonatale.it, permette a singoli cittadini di soddisfare i desideri degli ospiti delle case di riposo scegliendo quello che li emozione di più. 

Durante l’edizione 2020 hanno partecipato 228 case di riposo di tutta Italia e sono stati realizzati i desideri di quasi 6000 anziani.

L’aspetto più sorprendente è la disponibilità e la generosità dei “nipoti”, le persone che si prendono a cuore la felicità di un anziano, che spendono tempo, denaro, emozioni per trovare il regalo perfetto per uno sconosciuto, magari coinvolgendo colleghi, parenti e amici.

Da quando abbiamo dato vita a Nipoti di Babbo Natale anno dopo anno la partecipazione continua a crescere. Le persone che vorrebbero partecipare sono tante: i desideri pubblicati “vanno a ruba”, le richieste degli anziani non sono sufficienti a soddisfare il desiderio dei tanti nipoti che vogliono donare

Oggi il desiderio più profondo e comune di tanti anziani è quello di superare l’isolamento a cui il virus li ha costretti e diventa indispensabile creare l’infrastruttura giusta, che sappia indirizzare ogni disponibilità, ogni contributo verso richieste precise, verso bisogni reali, problemi attuali: in questo modo l’aiuto che arriva, produce risposte concrete, efficaci e le risorse finanziarie possono trasformarsi in soluzioni strutturali.

Da qui nasce la campagna di raccolta fondi NON LASCIAMOLI SOLI che vuole sensibilizzare i cittadini sul tema della cura dell’anziano nelle case di riposo di tutta Italia. Grazie all’infrastruttura di Fondazione Italia per il dono onlus, le realtà non profit che assistono le persone anziane avranno a disposizione una piattaforma di crowdfunding a loro dedicata www.lenostreradici.org che tutti i cittadini potranno utilizzare per donare, scegliendo l’organizzazione o l’iniziativa che meglio risponde ai propri interessi e sensibilità.

Non Lasciamoli Soli è un progetto di Fondazione Italia per il Dono Onlus in collaborazione con Nipoti di Babbo Natale di Un Sorriso in Più Onlus, Uneba Italia e Italia Longeva.

Nipoti di Babbo Natale realizza i desideri degli anziani nelle case di riposo di tutta Italia – www.nipotidibabbonatale.it

Un Sorriso in Più Onlus, sempre accanto alle persone più sole

volantino prodotti solidali 2020 un sorriso in più news

A Natale fai felici gli anziani nelle case di riposo! Scegli i golosi prodotti di Un Sorriso in Più!

Quest’anno più che mai è importante raggiungere i cuori degli anziani. Puoi farlo anche tu scegliendo per i tuoi amici e parenti i nostri, ormai tradizionali e ricercati, prodotti di Natale, affinché insieme possiamo raggiungere sempre più anziani. Ogni prodotto che regalerai, sarà così ancora più buono!

Partecipando a quest’iniziativa sostieni Nipoti di Babbo Natale, il progetto che realizza i desideri degli anziani nelle case di riposo di tutta Italia. Scopri di più su www.nipotidibabbonatale.it.

Prenota i tuoi prodotti!
Scrivici a comunicazione@unsorrisoinpiu.it oppure telefona al numero 380 893 68 00.

volantino prodotti solidali 2020 un sorriso in più

mani ricevono pacchetto dono

Da oltre 25 anni Fondazione Cariplo è impegnata nel sostegno, nella promozione e nell’innovazione di progetti di utilità sociale legati ad arte e cultura, ambiente, sociale e ricerca scientifica.

Grazie al bando Let’s go, Fondazione Cariplo vuole contribuire a rigenerare valore per le nostre comunità, preservando i servizi fondamentali per il benessere delle persone e favorendo una ripresa più rapida, inclusiva e sostenibile dei territori; per questo, sostiene Nipoti di Babbo Natale che riesce a offrire, soprattutto in questo momento, una risposta innovativa al bisogno della persona anziana e della comunità.

La nostra proposta alla sfida nel periodo di emergenza sanitaria è Nipoti di Babbo Natale, il progetto che realizza i desideri degli anziani nelle case di riposo. Nipoti di Babbo Natale rappresenta, in questo anno particolare, una delle rare opportunità di accedere virtualmente alle RSA, donando emozioni e calore reali agli anziani. A partire dal lavoro sul desiderio, promuove un significativo momento di ascolto dell’anziano, e permette di rielaborare i vissuti dolorosi di questi mesi e le paure rimaste per rivolgere uno sguardo fiducioso al futuro, nell’attesa di incontri felici.

Le persone che realizzano i desideri degli anziani, diventano nipoti di Babbo Natale: sul portale www.nipotidibabbonatale.it scelgono il desiderio da esaudire, ricercano il regalo perfetto e lo accompagnano con un messaggio, un augurio. Il momento della consegna diventa un momento magico per entrambi: due sconosciuti si incontrano, seppure virtualmente, e donano l’uno all’altro affetto e calore. Il tempo trascorso insieme è il dono. La relazione che si crea è il dono.

Scopri di più su www.nipotidibabbonatale.it

Attestato di Nipoti di Babbo Natale per la Fondazione Provinciale della Comunità Comasca Onlus

Fondazione Provinciale della Comunità Comasca Onlus, da sempre impegnata ad aiutare le persone a donare e a partecipare attivamente alla definizione e alla realizzazione del bene comune, ha presentato in questi giorni il nuovo fondo GOLDEN AGE dedicato interamente ai progetti rivolti alle persone anziane del territorio comasco. Il primo progetto che hanno scelto di sostenere è Nipoti di Babbo Natale che realizza i desideri degli anziani nelle case di riposo comasche e di tutta Italia.

www.nipotidibabbonatale.it

Il dott. Verga, presidente di Fondazione Comasca afferma: “I nostri anziani sono il patrimonio relazionale più importante che abbiamo, sono i legami sociali su cui si fonda una comunità degna di questo nome. È quindi nostro dovere morale fare il possibile per aiutarli in questo momento difficile, per farli sentire meno soli.”
Fondazione Comasca è stata la prima a credere in Nipoti di Babbo Natale donando i fondi necessari per l’avvio del progetto durante la sua prima edizione nel 2018. Da allora è sempre al nostro fianco affinché il dono che si respira con Nipoti di Babbo Natale possa essere una spinta che attivi l’intera comunità e affinché gli anziani del nostro territorio sappiano sempre quanto sono importanti per noi.

Asta benefica a sostegno del fondo GOLDEN AGE

L’appuntamento per l’asta online è venerdì 20 novembre alle 20.30 ed è possibile riservare il proprio posto attraverso il form al seguente link: https://www.fondazione-comasca.it/asta/

All’asta, che sarà battuta dall’esperto collezionista sportivo Giovanni Indorato, hanno già aderito diversi volti noti del mondo dello sport e dello spettacolo, molti artisti e cantanti. La risposta è stata davvero commovente. Tra i tanti, vale la pena citare l’oro olimpico Alberto Cova che ha donato la tuta indossata a Mosca durante i campionati europei del 1985, dove ha vinto sia i 5.000 che i 10.000 metri. O ancora importanti sportivi come Dalila Vignando, campionessa del mondo di nuoto DSISO e Claudio Buzzolo, che ha partecipato agli Special Olimpysc di pallacanestro.

Una partecipazione speciale è certamente quella della Pallacanestro Cantù che vede coinvolti l’head coach Cesare Pancotto e quattro giocatori: Gabriele Procida, James Woodard, Jaaziel “Jazz” Johnson, Andrea Pecchia.Ma sono davvero molti i personaggi noti che hanno voluto donare un frutto del proprio lavoro artistico o un proprio cimelio, ricordo di una vittoria sportiva o professionale, di un momento della propria vita pubblica, per aiutare chi è in difficoltà.

Sostengono il Fondo GOLDEN AGE

Fondamentale per l’organizzazione dell’asta è stata la collaborazione e il prezioso sostegno delle Banche di Credito Cooperativo della provincia di Como, BCC Cantù, BCC Brianza e Laghi, BCC Lezzeno e della Pallacanestro Cantù. Le prime aziende a donare sono state Caglificio Clerici S.p.A. e Sacco srl.

https://www.fondazione-comasca.it

anziana riceve regalo da Nipoti di Babbo Natale

Nipoti di Babbo Natale, risorsa per le RSA anche e soprattutto in tempi di pandemia


Giovedì 29 ottobre dalle ore 12:30 alle ore 13:30 – evento gratuito digitale su piattaforma ZOOM

Insieme al professor Marco Trabucchidirettore scientifico del Gruppo di Ricerca Geriatrica di Brescia e Presidente dell’Associazione Italiana di Psicogeriatria scopriremo le potenzialità del progetto Nipoti di Babbo Natale e le modalità creative e alternative di realizzazione, anche in un anno particolare come quello che tutti noi stiamo vivendo.

La formazione è gratuita, dedicata alle case di riposo che sono interessate al progetto Nipoti di Babbo Natale ma hanno qualche perplessità sull’adesione, a causa delle limitazioni imposte dalla situazione contingente; che hanno già deciso di aderire e vorrebbero qualche spunto pratico. L’incontro è un momento di confronto e formazione con noi e con altri educatori che lavorano in strutture per anziani di tutta Italia.

Nipoti di Babbo Natale rappresenta, anche in questo anno particolare, una delle rare opportunità di accedere virtualmente alle RSA, donando emozioni e calore reali agli anziani. A partire dal lavoro sul desiderio, promuove un significativo momento di ascolto dell’anziano, e permette di rielaborare i vissuti dolorosi di questi mesi e le paure rimaste per rivolgere uno sguardo fiducioso al futuro, nell’attesa di incontri felici.

Momento formativo realizzato grazie al sostegno di Serenity S.p.A.

Per iscrizioni e informazioni: info@nipotidibabbonatale.it – Marcella: 333 4759753
www.nipotidibabbonatale.it

volantino corso di formazione nipoti di babbo natale

Costruisci un pezzo di questa storia!