News

Nipoti di Babbo Natale, il progetto che rende magico il Natale degli anziani nelle case di riposo di tutta Italia 

ISCRIVI LA TUA CASA DI RIPOSO, riscopri la magia del Natale insieme ai tuoi ospiti

Nel 2021 hanno aderito 324 case di riposo e sono stati esauditi i desideri di 7.853 anziani.

Guanzate (CO), 22 settembre 2022 – sono aperte le iscrizioni alla quinta edizione dell’iniziativa Nipoti di Babbo Natale.

Iscrivi la tua residenza per anziani e diventa parte del magico progetto che unisce anziani e nipoti di tutta Italia in un incontro unico, dove cura, desiderio, speranza, attesa, sorpresa e gioia sono all’ordine del giorno. Migliaia di nipoti di tutta Italia, e oltre, aspettano di rendere felici i tuoi ospiti!

“Bruno è un bel signore, di 75 anni, ma che per problemi di salute e di temperamento vive nella nostra residenza. È molto felice che gli sia stata assegnata una stanza singola e appartata, ma gli mancava una televisione in camera e l’ha chiesta ai nipoti di Babbo Natale. Bruno è un uomo pratico, ha lavorato tanti anni in Africa e ne ha viste tante, non ha grandi aspettative rispetto agli altri, al bene. Ma quando gli ho portato la scatola della tv ieri si è illuminato!! Era senza parole nel vero senso del termine!! Non pensava che davvero il regalo sarebbe arrivato, che sarebbe arrivato molto più grande e più bello di quanto avrebbe pensato e soprattutto fatto da qualcuno che non lo conosce!! Aveva le lacrime agli occhi. Si è proprio commosso e non è proprio da lui!!! Vista questa reazione anche tutti i colleghi si sono attivati e il televisore in 15 minuti era in camera sua montato e funzionante. Penso che per lui sia stato uno dei più bei Natali che abbia passato!! Grazie di cuore!” Sonia, educatrice Residenza Il Gabbiano.

Durante la scorsa edizione, come il signor Bruno, altri 7.852 anziani ospiti di 324 case di riposo italiane hanno vissuto la gioia di essere scelti e di vedere realizzato il proprio desiderio da uno sconosciuto.

Questo è l’obiettivo del progetto Nipoti di Babbo Natale, che quest’anno arriva alla sua quinta edizione. Sono migliaia i nipoti di Babbo Natale che non vedono l’ora di realizzare i desideri degli anziani che vivono nelle residenze di tutta Italia. Dovranno aspettare fino al 15 novembre, quando sulla piattaforma www.nipotidibabbonatale.it i desideri verranno messi in rete e potranno essere selezionati e realizzati. L’inaspettato risvolto della realizzazione di un desiderio è l’incontro con la persona anziana, l’opportunità di una nuova e speciale amicizia.

Le residenze per anziani possono già iscriversi all’edizione 2022 e iniziare a prepararsi a un Natale di magia, gioia e solidarietà.

Un’opportunità per le case di riposo

Nipoti di Babbo Natale è uno strumento innovativo di contrasto alla solitudine che rappresenta un’occasione straordinaria per gli anziani di poter esprimere un desiderio, riscoprire la bellezza del sogno, ritrovare speranza nel futuro e nelle persone, sentire che qualcuno pensa a loro e alla loro felicità.

Un Sorriso in Più offre alle residenze che aderiscono al progetto accompagnamento e supervisioneaffinché si possa realizzare al massimo il potenziale di questa straordinaria opportunità, prendendosi cura degli anziani e dei nipoti, ma anche delle famiglie e degli operatori.

Sul seguente link sono presenti tutti i dettagli per l’iscrizione: https://www.nipotidibabbonatale.it/progetto-educativo-anziani-natale-casa-di-riposo/

Un’opportunità per le aziende

Dietro alla realizzazione di ogni desiderio ci sono tante persone, tantissima passione e creatività, tanta voglia di donare e rendere felice un’altra persona. 

Nipoti di Babbo Natale prende vita grazie a chi crede nel progetto e decide di sostenerlo con una donazione. Le aziende che decidono di diventare partner del progetto esercitano la propria responsabilità sociale d’impresa, si prendono cura della propria comunità, migliorano il clima aziendale, colgono un’occasione nuova per dare visibilità alla propria identità sociale

Quest’edizione di Nipoti di Babbo Natale è realizzata grazie al sostegno di C. Tessile S.p.A. di Guanzate, Fondazione della Comunità Comasca Onlus Serenity S.p.A. di Fino Mornasco. 

Diventa parte di Nipoti di Babbo Natale anche tu! Scopri di più su https://www.nipotidibabbonatale.it/area-aziende/

Rendi magico il Natale degli anziani nelle case di riposo di tutta Italia

Contattaci
Marcella: 333 4759753| info@nipotidibabbonatale.it | www.nipotidibabbonatale.it

Un Sorriso in Più Onlus è lieta di presentare

Quotidiano capolavoro: praticare l’arte della cura nelle residenze per anziani

Giornata di formazione, condivisione e confronto dedicata, in particolare, a chi si prende cura del progetto educativo

Accreditamento ECM per tutte le professioni sanitarie – 7 crediti
Quota di partecipazione 50 €

Dove e quando

Convegno Associazione Un Sorriso In Più Onlus
29 ottobre 2022 dalle 9.00 alle 17.15
in presenza presso Fondazione del Tessile in Via A. Riva Villasanta 3, Milano

Il Convegno

Un Sorriso In Più propone una giornata di approfondimento, di ricerca e di scambio dedicata ai professionisti che, all’interno delle residenze e i servizi per le persone anziane, si prendono cura del progetto educativo.
Il convegno Quotidiano capolavoro si caratterizza per la concretezza degli spunti, la vicinanza con l’esperienza professionale quotidiana, il supporto, una vera innovazione: vogliamo essere operatori vitali, entusiasti, che, di fronte ad una situazione nuova, si emozionano e studiano, sicuri di poter trovare risposte nuove e adeguate.

A partire dal valore del desiderio nella definizione dei progetti di cura, nata grazie ai progetti Nipoti di Penna e Nipoti di Babbo Natale, abbiamo appurato che gli anziani possono abitare il proprio desiderio, quando gli ambienti di vita permettono loro di esprimere la propria identità. Ed è per questo che i luoghi della cura sono chiamati a creare le condizioni di benessere affinché questo accada.
Vogliamo condividere il comune obiettivo di “stare bene” nelle residenze per anziani, che sono luoghi di vita e luoghi di lavoro, perché offrano l’opportunità ad anziani e operatori insieme di esprimere il meglio di sé, il proprio potenziale di vita.

Il metodo

Il convegno propone un approccio operativo focalizzato sulla centralità della persona e dei suoi ambienti di vita, sulla felicità, possibile grazie ad una consapevole innovazione dei gesti della cura.

Ciascun partecipante sarà chiamato, attraverso una metodologia attiva ed esperienziale, a mettere le mani nelle tematiche proposte, per impastarle creativamente con la propria esperienza quotidiana, per riprendere il proprio ruolo nell’equipe con rinnovati fiducia, motivazione, obiettivi e con la consapevolezza del valore eudaimonico del proprio lavoro.

Programma

8:30 Registrazione e caffè di benvenuto

9:00 Introduzione al convegno a cura di Un Sorriso in Più

9:10 La felicità non è un accessorioMarco Trabucchi, Professore Ordinario, Cattedra di Neuropsicofarmacologia Università di Roma “Tor Vergata”, Direttore scientifico Gruppo di Ricerca Geriatrica di Brescia; Presidente Associazione Italiana di Psicogeriatria

9:40 Eudaimonic work. Il lavoro che avvalora e rende feliciAlberto Peretti, Filosofo, counselor filosofico, formatore, ricercatore, ha insegnato Filosofia del Lavoro e delle Organizzazioni. Fondatore di Genius Faber.

10:00 Ripensare lo spazio fisico per il benessere delle persone anziane e di chi se ne prende curaAntonio Guaita, Geriatra, direttore della Fondazione Golgi Cenci

10:45 Le attività necessarie: il ritmo individuale è il valore più preziosoMarco Fumagalli, Educatore, coordinatore e formatore Cooperativa sociale “La Meridiana” di Monza

11:15 Pausa caffè

11:30 L’educatore nelle equipe: esempi di strategie e metodi per il riconoscimento di ruolo e per uno stile pedagogico allargatoFabrizio Arrigoni, Educatore, psicologo, docente Università di Brescia

12:00 Creati-vita: fare spazio alla bellezzaChiara Salza, Arteterapista, educatrice e counselor espressivo

12:30 Pausa pranzo

13:30 Un Workshop a scelta tra:
WS1 con Marco Fumagalli: Ripulire, armonizzare, innovare
WS2 con Fabrizio Arrigoni: Come Comporre il Puzzle per una equipe educante?

WS3 con Chiara Salza: Bagaglio a mano: effetti personali e professionali

15:30 Plenaria: elementi di metodo

16:30 Tutti nella Rete dei “Desideri in cantiere”: insieme, professionisti feliciMaurizio Volpi, Pedagogista, coordinatore Cooperativa sociale “La Meridiana” di Monza

17:15 Conclusione

Sostenitori

Evento cofinanziato da Fondazione Provinciale delle Comunità Comasca nell’ambito del progetto Desideri in Cantiere.

Realizzato grazie al sostegno di Serenity S.p.A., azienda italiana che lavora da decenni a contatto con il mondo degli anziani, contribuendo a migliorare quotidianamente lo stato di benessere fisico e psicologico delle persone e di coloro che se ne prendono cura. www.serenity-care.com

Si ringrazia Fondazione del Tessile, Milano per aver ospitato il nostro convegno.

Come partecipare

Per iscrizioni compilare il form: https://bit.ly/3wXyMjY

Per informazioni
Marcella 333 4759753 | Laura 347 1631637
progetti@unsorrisoinpiu.it
Posti limitati

anziana riceve regalo da Nipoti di Babbo Natale

15 giugno ore 19.30 | Ristorante Nonna Orianna | Corso Garibaldi, 127 – Milano

Vieni a conoscerci e vivi con noi la magia del progetto che rende felici gli anziani di tutta Italia.

Parleremo delle persone anziane e dei loro desideri, ma anche di tutti noi nipoti e di quanto speciale sia rendere felice una persona anziana.

Presenteremo il nuovo progetto Nipoti di Penna che crea amicizie epistolari tra anziani e nipoti di tutta Italia.


Menù

Antipasto

Taglieri con selezione di salumi e formaggi con miele e mostarde accompagnati da crescentine e gnocco fritto

Primo

Tagliatelle al ragù con gocce di Parmigiano Reggiano

Dolce – Caffè

35 euro a persona


Con Laura ed Eleonora di Un Sorriso in Più | Antonia Fiore, Content Creator & Influencer

Non mancare! Posti limitati – prenota ora e assicurati il tuo posto
Scrivi a nipoti@nipotidibabbonatale.it

torneo benefico di Burraco

Siamo felici di invitarvi al nostro quarto torneo di BURRACO, organizzato in nostro favore dal Circolo Burracao di San Fermo della Battaglia.

Ti aspettiamo per una serata piena di sfide, competizione e divertimento. Non mancare!

Per informazioni e prenotazioni: comunicazione@unsorrisoinpiu.it | 380 89 36 800

Torneo di Burraco | 7 giugno ore 20.30 | Polifunzionale San Fermo della battaglia | premiazione prime 7 coppie classificate | buffet | iscrizione 15 € a persona

Gioca e rendi felici gli anziani della geriatria dell’Ospedale Sant’Anna di San Fermo della Battaglia CO

volantino torneo benefico burraco 2022

Corri la Strawoman di Como e rendi felici gli anziani nelle case di riposo comasche!

Il 25 giugno alle 21.00 si corre la Strawoman, la 5 km non competitiva che da anni riunisce un vasto pubblico femminile e non solo. Partenza da Piazza Cavour.

Dopo l’interruzione degli ultimi anni, siamo felici di invitarvi alla 12° edizione della corsa, imperdibile per chi vuole passare una serata all’insegna della passione per lo sport e del divertimento e prendersi cura dei nostri anziani.

Solo per le iscrizioni pervenute attraverso i nostri canali 5 € verranno devoluti a Un Sorriso in Più Onlus.

ISCRIVITI ORA online al link bit.ly/strawoman-unsorrisoinpiu o nei nostri punti iscrizione:

  • Como – Break Point
  • Como – Mille Cosine
  • Olgiate Comasco – Salone Prima Classe
  • Olgiate Comasco – Lo Scampolo
  • Cantù – Caffecchio Living Bar
  • Cadorago – Palestra Joyfit
  • Cadorago – Cartoleria Colombo
  • Lomazzo – Bar Mickey
  • Guanzate – Il Paniere
  • Bregnano – Salone Bosello
  • San Fermo – Eracle Sports Center
  • Casnate – Eracle Sports Center
  • Cassina Rizzardi – Palestra Olympus Avant
  • Colverde – Runner Way
  • Bizzarone – Cartoleria Punto Felice

Potrai ritirare il tuo pacco gara sabato 25 giugno dalle ore 18.00 alle 20.00 presso il Village Strawoman allestito in Piazza Cavour, Como. Contiene: t-shirt tecnica, pettorale gara e bag con gadget offerti dai partner dell’evento. All’arrivo ti sarà consegnata la medaglia di partecipazione.

Iscrizione: 13 €

Un Sorriso in Più Onlus, sempre accanto alle persone più sole e a chi si prende cura di loro.

Un Sorriso In Più Onlus desidera rafforzare i legami instaurati con gli operatori che si prendono cura del progetto educativo nelle case di riposo e nei servizi di cura delle persone anziane di tutta Italia. 

Con questo progetto vogliamo creare insieme a loro un cantiere, uno spazio strutturato e progettato di confronto e condivisione, di formazione e di cura reciproca, che saprà moltiplicare e incrementare la capacità dei singoli per il bene degli anziani loro affidati, delle comunità in cui operano; un luogo che, per sua stessa mission, vedrà crescere nuove partnership, l’impatto sociale dei singoli, il riconoscimento in ambito nazionale e la capacità di dialogare con le istituzioni.

Il nostro sogno è quello di creare un luogo che, con continuità e una struttura formale, dia voce agli operatori, affinché le iniziative dei singoli possano tradursi in un modello e in un approccio condiviso, per il benessere degli operatori stessi e degli anziani loro affidati, per la crescita delle organizzazioni di appartenenza. 

La finalità ultima del “cantiere” è quella di aumentare la capacità, efficacia ed efficienza di ciascun partecipante e di ciascun progetto di animazione, grazie alla messa in circolo di conoscenze, risorse, esperienze, metodi, approcci e documentazione dell’esistente. 

L’iniziativa si articolerà in incontri online della durata di due ore a cadenza bimestrale, sei appuntamenti nell’arco dell’anno a partire da gennaio 2022.

Le origini

Nel corso degli incontri di supervisione e coordinamento legati al progetto Nipoti di Babbo Natale e altri momenti formativi proposti dall’Associazione, è stato possibile rilevare il desiderio degli operatori di creare alleanze e costruire senso insieme; gli operatori presenti hanno riconosciuto a questi incontri la capacità restituire loro interessanti stimoli professionali, insieme a rinnovata motivazione e “gusto per il proprio lavoro”.

A partire dal confronto con le case di riposo del territorio con le quali collaboriamo da anni, vogliamo allargare la piazza di incontro agli operatori di tutta Italia, utilizzando la ormai consolidata ed efficace modalità online; una proposta di raccordo tra progetti di animazione delle RSA, che nasce dal bisogno espresso da operatori, amministratori e volontari che lavorano nelle residenze, di creare proficue, generative occasioni di incontro, confronto e condivisione sui progetti presenti nei diversi servizi sul territorio nazionale.

Partecipa anche tu! Contattaci!

Laura 347 1631637 | formazione@unsorrisoinpiu.it

Realizzato grazie al sostegno di Fondazione della Comunità Comasca Onlus

Finalmente ci siamo! Oggi prende vita Nipoti di Penna, il progetto a lungo atteso, dedicato agli anziani nelle case di riposo di tutta Italia che rende possibile l’incontro tra anziani e nipoti attraverso scritti e lettere. Proprio come per Nipoti di Babbo Natale, il progetto Nipoti di Penna, raccoglierà sul sito dedicato www.nipotidipenna.it le richieste di amicizia degli anziani.

Chiunque potrà diventare nipote di penna di un anziano e dare vita a un’amicizia speciale che renderà felici entrambi. Da oggi le case di riposo possono iscriversi e cominciare a raccogliere tra i loro ospiti le prime lettere da pubblicare sul sito www.nipotidipenna.it. Da metà marzo chiunque potrà scegliere di diventare nipote di penna di una persona anziana.

Nipoti di penna è un’occasione straordinaria per gli anziani di potersi aprire al mondo, riscoprire la bellezza di un incontro, ritrovare speranza nel futuro e nelle persone, sentire che qualcuno pensa a loro e alla loro felicità. Iscrivi la tua casa di riposo!

Scopri come su https://www.nipotidipenna.it/area-rsa/.

Nipoti di Penna è un progetto di Un Sorriso in Più Onlus

Realizzato grazie al sostegni di Fondazione della Comunità Comasca Onlus

cartolina 5 per mille Un Sorriso in Più Onlus

Il 5 per mille, una scelta consapevole con un forte impatto sociale

Cos’è il 5 per mille?

Con il 5 per mille lo stato offre l’opportunità ai propri cittadini di devolvere parte della quota della propria imposta sul reddito (IRPEF) agli enti del terzo settore. Questa quota verrebbe trattenuta dallo stato in ogni caso, ma grazie al 5 per mille si trasforma in una donazione senza nessun costo per il cittadino: basta firmare nell’apposito spazio sulla dichiarazione dei redditi e inserire il codice fiscale dell’ente che si sceglie di sostenere. 

A chi si può destinare il 5 per mille

Possono beneficiare del 5 per mille gli enti non profit operativi negli ambiti previsti e, nello specifico:

  • Sostegno del volontariato, delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale e delle associazioni di promozione sociale
  • Finanziamento della ricerca scientifica e della università
  • Finanziamento della ricerca sanitaria
  • Finanziamento delle attività di tutela, promozione e valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici
  • Sostegno delle attività sociali svolte dal comune di residenza
  • Sostegno alle associazioni sportive dilettantistiche

Come donare il 5 per mille

Per destinare il proprio 5×1000 è necessario porre la propria firma in uno dei cinque riquadri che figurano sui modelli di dichiarazione e scrivere il codice fiscale dello specifico ente scelto. 

Ad esempio, se scegli di devolvere il tuo 5×1000 a Un Sorriso in Più Onlus, dovrai firmare il riquadro che riporta la dicitura “Sostegno delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale…” e scrivere il nostro codice fiscale 95077860138.

modello fac-simile 5x1000 un sorriso in più

Ricorda: se firmi su uno specifico comparto senza inserire un codice fiscale, il tuo 5×1000 viene redistribuito proporzionalmente tra tutti i soggetti beneficiari del comparto in cui ha inserito la firma. Se non inserisci la firma, verserai ugualmente il tuo 5×1000 ma la quota rimarrà allo Stato.

Puoi donare il tuo 5 per mille anche senza fare la dichiarazione dei redditi

Anche chi non compila la dichiarazione dei redditi, ovvero chi ha solo il modello CU fornitogli dal datore di lavoro o dall’ente erogatore della pensione, può fare la donazione del 5xmille usando l’apposita scheda.

Si tratta di una scheda unica per la scelta della destinazione dell’8, 5 e 2 per mille dell’Irpef. In ogni caso, le scelte della destinazione dell’8, 5 e 2 per mille non sono alternative tra di loro e possono pertanto essere tutte espresse.

Gli obblighi dell’ente che riceve i fondi del 5 per mille

Tutti i soggetti beneficiari del 5×1000 sono tenuti a dimostrare, in modo chiaro e dettagliato, l’impiego delle somme percepite redigendo un apposito rendiconto ed una relazione illustrativa attraverso i quali i soggetti destinatari del contributo dimostrano l’utilizzo delle risorse ricevute.

Chi sceglie di destinare il 5×1000 a Un Sorriso in Più si prende cura delle persone più sole, di anziani e bambini in difficoltà. 

Donaci il tuo 5×1000

La normativa

L’articolo 3, comma 2, del D. Lgs. n. 111 del 2017 stabilisce che, a decorrere dall’anno successivo a quello di operatività del Registro Unico Nazionale del Terzo settore (RUNTS) (23 novembre 2021), il contributo del 5 per mille è destinato agli Enti del Terzo Settore iscritti al RUNTS, gestito dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

L’articolo 9, comma 6, del decreto legge 30 dicembre 2021, n. 228, convertito con modificazioni dalla legge 25 febbraio 2022, n.15, ha previsto che, per l’anno finanziario 2022, le ONLUS iscritte all’Anagrafe delle ONLUS continuano ad essere destinatarie della quota del 5 per mille dell’Irpef, con le modalità previste per gli ‘enti del volontariato’ dal DPCM 23 luglio 2020.

anteprima volantino corso di formazione "desiderio anima del progetto" di Un Sorriso in Più Onlus

Una riflessione condivisa sul progetto educativo nelle RSA

Un Sorriso in Più Onlus è lieta di invitare i professionisti che si prendono cura del progetto educativo all’interno delle residenze per persone anziane in tutta Italia, ad un percorso formativo che mette al centro il tema del desiderio, la scintilla vitale che anima le nostre relazioni.

Il percorso si articola in tre incontri introduttivi che attraversano il tema del desiderio, prima nell’esperienza professionale dell’operatore, poi della persona anziana ospite di una RSA e una tavola rotonda di scambio e “rielaborazione creativa”, che interroga la progettazione educativa in funzione della felicità dell’anziano. Ad essi seguono gli interventi dei relatori che hanno animato la giornata formativa Desiderio, anima del progetto, promossa dall’Associazione a settembre 2021 e che ha esplorato ciascun aspetto in modo approfondito

L’intero corso propone un approccio operativo, focalizzato sulla centralità della persona e dei suoi ambienti di vita, sulla cura della dimensione relazionale e della cura educativa, agito attraverso una metodologia attiva ed esperienziale.

Ciascun partecipante sarà chiamato a mettere le mani nelle tematiche proposte, per impastarle con la propria esperienza quotidiana e tornare al proprio ruolo con rinnovata fiducia, motivazione, nuovi obiettivi e con la consapevolezza che il lavoro che quotidianamente svolge ha un grande valore.

A cura di Un Sorriso in Più con l’intervento di Marco Trabucchi, Paolo Zuffinetti, Donatella Nava, Chiara Salza, Roberta Capelli, Marco Fumagalli, Donatella Caprioglio, Silvia Cornara, Barbara Jerman, Maurizio Volpi

Corso online ECM FAD asincrono, disponibile fino al 31 dicembre 2022

Quota di iscrizione 50 €

Accreditamento ECM – 10 crediti

I contenuti

  1. Introduzione
  2. Riparto da me: il desiderio dell’operatore – Chiara Salza, artista, arte terapista e counselor
  3. Il desiderio dell’anziano – Roberta Capelli, educatrice e formatrice
  4. Il desiderio al centro della progettazione – Parte 1 – Paolo Zuffinetti, educatore e formatore; Donatella Nava, medico con esperienza di direzione di RSA; Chiara Salza, artista, arte terapista e counselor; Roberta Capelli, educatrice e formatrice
  5. Il desiderio al centro della progettazione – Parte 2 – Paolo Zuffinetti, educatore e formatore; Donatella Nava, medico con esperienza di direzione di RSA; Chiara Salza, artista, arte terapista e counselor; Roberta Capelli, educatrice e formatrice
  6. Un desiderio che riceve e dona vita – Marco Trabucchi, Professore Ordinario, Cattedra di Neuropsicofarmacologia Università di Roma “Tor Vergata”, Direttore scientifico Gruppo di Ricerca Geriatrica di Brescia; Presidente Associazione Italiana di Psicogeriatria
  7. Forse cambierà…sì che cambierà! La crisi come risorsa per il cambiamento – Chiara Salza, educatrice, arteterapista e councelor espressivo, Docente presso il Centro Artiterapie di Lecco
  8. L’anziano progetta, l’educatore facilita – Marco Fumagalli, educatore professionale, coordinatore e formatore Cooperativa La Meridiana di Monza
  9. Abitare, abitarsi – Donatella Caprioglio, psicologa, psicoterapeuta, specializzata nell’infanzia e nella Psicologia dell’Abitare, scrittrice
  10. Nello spazio e nel tempo del desiderio – Silvia Cornara, musicoterapista, formatore e supervisore A.I.M., docente presso Centro Artiterapie Lecco
  11. Nel progetto il desiderio prende forma – Roberta Capelli, educatrice professionale e formatrice, master in tecniche di comunicazione e cambiamento PNL META
  12. La comunicazione, strumento di cura – Barbara Jerman, promotrice del dono Associazione Un Sorriso In Più Onlus 
  13. Una proposta operativa: un tavolo virtuale di raccordo e confronto – Maurizio Volpi, pedagogista 

Come partecipare

Per iscrizioni e informazioni
Marcella 333 4759753 | Laura 347 1631637
progetti@unsorrisoinpiu.it

Un Sorriso in Più Onlus, da 17 anni, affianca le persone più sole e chi si prende cura di loro. Parliamo di anziani nelle case di riposo, a domicilio e in ospedale e di bambini allontanati dalle famiglie ospiti di comunità educative. Ma anche di volontari e operatori che ogni giorno si dedicano a loro con cura, attenzione e amore.

7.853 desideri realizzati, 324 case di riposo italiane aderenti

Ringraziamo di cuore tutti i nipoti di Babbo Natale, gli anziani, gli operatori delle case di riposo, i donatori, i giornalisti, gli influencer e tutti coloro che hanno contribuito a rendere magico il Natale appena trascorso.

L’edizione di Nipoti di Babbo Natale appena conclusa è stata meravigliosa: 324 case di riposo di tutta la Penisola, di quasi ogni regione, hanno partecipato all’iniziativa con grande coinvolgimento. I nipoti di Babbo Natale hanno esaudito ogni desiderio pubblicato con trasporto e passione rendendo magico il Natale di 7.853 anziani.

La dolce storia di Filomena e Giulia

Anziana con libro progetto Nipoti di Babbo Natale

Vi presentiamo la signora Filomena di 93 anni e il suo desiderio: “Amo la poesia in genere e in particolare la poesia delle piccole cose. Ho studiato a fondo i poeti dell’800 e molte poesie le recito anche a memoria, ho scritto anche dei saggi critici su molte di essi. Ognuno di noi si porta dentro dei rimpianti, il mio è quello di non aver approfondito la corrente letteraria ermetica e per questo che desidererei ricevere per Natale una piccola antologia: Montale… Ungaretti… Quasimodo… Saba…Ringrazio di cuore chi vorrà esaudire questo mio grande desiderio.

Giulia ha realizzato il suo desiderio: “Cara Filomena, sono Giulia e spero di poterti far felice con questo regalo! Non è mai troppo tardi per imparare e colmare il nostro bagaglio culturale, se riuscissimo mai ad incontrarci sono sicura che potresti ampiamente riempire il mio! Un abbraccio.

Anche quest’anno l’iniziativa Nipoti di Babbo Natale ha rappresentato una delle poche opportunità di accedere alle case di riposo (in presenza o virtualmente), donando emozioni e calore reali agli anziani. 

Quest’edizione di Nipoti di Babbo Natale è stata& realizzata grazie al sostegno di C. Tessile S.p.A. di Guanzate, Fondazione della Comunità Comasca OnlusSerenity S.p.A. di Fino Mornasco Arvato Services Italia s.r.l.

Il sito www.nipotidibabbonatale.it raccoglie i desideri degli ospiti di case di riposo per anziani e dà la possibilità a chiunque di realizzarli, così tutti possono rendere reale il sogno di un anziano che vive in casa di riposo.

Costruisci un pezzo di questa storia!